Obiettivo 14
Agenda 2030

Il nostro progetto si concentra sull'obiettivo 14 dell'agenda 2030, che contiene 17 obiettivi interconnessi definiti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite come una strategia "per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti".
L'obiettivo numero 14 si concentra sulla conservazione e l'uso sostenibile degli oceani, dei mari e delle risorse marine.
L'inquinamento e lo sfruttamento eccessivo degli oceani causano sempre più problemi, come il pericolo per la diversità delle specie, l'acidificazione dei mari e l'aumento dei rifiuti di plastica.

Inquinamento delle coste

L'inquinamento delle spiagge è un grave problema ambientale causato dalla presenza di rifiuti plastici, sostanze chimiche e microplastiche nelle acque marine.
Questo fenomeno rappresenta una minaccia per la biodiversità e per la salute umana, oltre a comportare conseguenze negative per il turismo costiero e per le comunità locali.

Inquinamento dei combustibili fossili nei mari

L'inquinamento marino causato dai carburanti rappresenta una grave minaccia per l'ecosistema marino e per la salute umana.
Le fuoriuscite di petrolio e di altri idrocarburi rappresentano una delle principali cause dell'inquinamento delle acque marine, causando danni irreparabili alla fauna e alla flora marina.
La presenza di sostanze tossiche e cancerogene nei carburanti può inoltre avere gravi conseguenze sulla salute umana, soprattutto per coloro che lavorano in mare o che consumano pesce e frutti di mare contaminati.

Pesca Intesiva

La pesca abusiva rappresenta una grave minaccia per la sopravvivenza delle specie marine e per la sostenibilità dell'ecosistema marino.
La pesca eccessiva, la pesca non selettiva e la pesca illegale sono solo alcune delle pratiche che mettono a rischio la salute degli ecosistemi marini e influenzano negativamente la biodiversità, la sicurezza alimentare e la sostenibilità economica delle comunità costiere.

EcoTide

L'app si divide in due parti principali. Nella prima sezione l’app fornisce una mappa che mostra la qualità dell'acqua in tempo reale, in modo che gli utenti possano identificare le zone più sicure per il nuoto e altre attività acquatiche.
Sarà così in grado di determinare dove si trova il numero maggiore di imbarcazioni e pescherecci.


Nella seconda sezione l'app permette agli utenti di segnalare le spiagge e le aree costiere inquinate.
Queste segnalazioni vengono visualizzate sulla mappa e condivise con le autorità locali e con le organizzazioni ambientaliste, che possono poi organizzare azioni di pulizia delle spiagge eliminando la segnalazione una volta ripulita. In questo modo, l'app fornisce un mezzo semplice ed efficace per identificare e monitorare le aree inquinate, promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini nella tutela dell'ambiente marino.